Malta: operaio 40enne italiano morto in cantiere ad Hal Far

Esito letale per l’infortunio sul lavoro avvenuto ieri per un italiano padre di tre figli residente a Mondragone in provincia di Caserta

Mosaico di Iryna Belaeva sul viale Boccetta a Messina (foto di Sostine Cannata per nuovosoldo.it)

Il sogno di un lavoro sicuro, anche se lontano da casa e soprattutto lontano dalla famiglia. Un sogno che poi si è trasformato in una tragedia immane. Si chiamava Raffaele Conte ed era di Mondragone, un comune della provincia di Caserta, l’operaio di 40 anni morto ieri dopo essere precipitato da un capannone di quattro piani ad Hal Far, nell’area industriale. Sposato e padre di tre figli, Conte era un lavoratore stagionale ed era arrivato a Malta solo poche settimane fa. Insieme ad altri colleghi divideva un alloggio non distante dal luogo della sciagura. Ieri, intorno alle 11.30, per cause non ancora accertate, è scivolato dal tetto di una fabbrica in costruzione ed è precipitato: l’impatto col suolo è stato fatale. Il 40enne è deceduto sul posto a causa delle gravi ferite riportate. Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti” rileva che un altro nostro connazionale, costretto ad emigrare per trovare fortuna ed invece ha trovato la propria fine.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento