Giovanni Raffaele: solidarietà e integrazione

Giovanni Raffaele (foto nuovosoldo.it)

di Dominga Carrubba

Quando una persona cara ci lascia, chiamando il suo nome, continuiamo a tenerla fra di noi,  e ricordando le sue azioni, non ci limitiamo soltanto ad un esercizio di memoria, ma ne rinnoviamo il valore per metterlo ancora in pratica.

Come se fosse la scia di una barca che si allontana, la seguiamo con lo sguardo fino all’orizzonte, tanto da immaginare il nostro cammino.

Sono queste riflessioni che vengono in mente nell’apprendere che il sentimento di solidarietà di Giovanni Raffele, scomparso a dicembre 2020, prosegue con i progetti dell’Associazione Tininiska.

L’Associazione Tininiska Italia Onlus realizza progetti in Italia e in Nicaragua per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’intercultura, dell’identità delle minoranze etniche e della comunicazione, tramite iniziative formative e momenti di riflessione.

La parola Tininiska, in lingua miskita, una popolazione indigena della costa atlantica del Nicaragua, vuol dire colibrì.

Ebbene, Giovanni Raffaele era socio e sostenitore di Tininiska.

Grazie ad una donazione in memoria di Giovanni, con i fondi raccolti dalla moglie Anna, è stato possibile ricostruire una casa per Haimar Wailan, beneficiaria del progetto di sostegno a distanza.

La casa rimase distrutta durante uno dei due uragani Eta e Iota, che hanno colpito il Nicaragua nel novembre 2020, devastandovi molte zone, in particolare Bilwi Puerto Cabezas e Miskiko Keys.

Inoltre, una parte della somma raccolta, sarà impiegata per la ristrutturazione della casa di cultura Tininiska, punto di riferimento per i minori del progetto, anch’essa distrutta dagli uragani.

Sono bastati 881 USD, circa 750 euro, per ridare una casa ad una persona e proseguire sulle orme ereditate da chi conosceva il valore della solidarietà e dell’integrazione culturale.

 

 

Social

Related Articles

Un commento a "Giovanni Raffaele: solidarietà e integrazione"

  1. loretta ha detto:

    E’ anche così che le persone buone e giuste e il loro spirito di bonta’ e giustizia continuano a vivere in mezzo a noi e ci accompagnano, continuando ad arricchire e illuminare la nostra anima

Commenta

Invia commento