In effetti… il Ponte

di Giuseppe Restifo

Effettivamente… il Ponte potrebbe portare dei vantaggi, ma ci vogliono delle serie azioni compensative. La prima: ai caselli obbligo di consumo di arancini, siano essi il messinese arancino o la palermitana arancina. In alternativa a questi, acquisto di panino con la meusa, oppure di panino con la carne di cavallo, tipo quello che si trova sotto gli archi della Marina a Catania (con annessi e relativi consumi) o infine di panino col daiùno. Sarebbe il primo “benvenuti in Sicilia”, cui deve seguire progettualmente la possibilità di acquistare prodotti artigianali, caseari e salumieri, lungo viale e controviale di putìe e cioschi. Al momento del pagamento al casello viene dato anche il permesso di sosta in doppia fila.

Tra i cioschi si segnala quello dell’agenzia per l’affitto delle canne da pesca. Se non si vuole intralciare l’iniziativa privata, il ministero deve comunicare al più presto quanto è alto il ponte, in modo da poter calibrare il rocchetto del mulinello della canna.

Altro ciosco, altra agenzia: quella dei vigilantes in servizio h24 e a folti ranghi. Si sa, i ponti possono ispirare anche malamente; quindi il servizio di prevenzione serve ad ammonire e allontanare quanti si volessero buttare giù dal ponte.

Poi ci vorrà la squadra dei giardinieri, anche questa in grande schiera. Sul ponte della transizione ecologica non possono mancare gli alberi; tra questi si snoderà una piacevole pista ciclabile, come a suo tempo tanto desiderato e giustamente da una signora ministra delle Infrastrutture.

Altra idea progettuale (non ce ne mancano a furia di start up…) da inserire nel quadro del Ponte: se si dovessero creare delle file o degli ingorghi ai caselli, gli intrappolati avranno modo di seguire tre ore di “Cavalleria rusticana” a cura delle orchestre siciliane. Centinaia di maschere passeranno i libretti di Leoncavallo e gli spartiti di Mascagni. Ovviamente gli spettatori non si potranno allontanare prima della fine dell’opera, per non disturbare.

Poi dice che il Ponte non porta lavoro! Poi dice: ma tutto questo non è serio; ma perché il Ponte nel 2021 cosa seria è?

Social

Related Articles

Commenta

Invia commento