UniMe. Senato e CdA, approvato il piano tasse 2021/22 e il bando per il contributo fitto alloggio per fuorisede

UniMe – Università di Messina (nuovosoldo.it)

Nel corso delle sedute di Senato e Cda è stato approvato il pianto tasse per le immatricolazioni ed iscrizioni del prossimo anno accademico. Rispettando la volontà della governance di agevolare le fasce più deboli, così da mantenere un rapporto di contribuzione equo, sono state confermate le fasce contributive dello scorso anno e la no tax area fino 24.000 euro.

Confermato, inoltre, l’esonero del pagamento del COA per i centisti e centisti e lode anche negli anni successivi al primo in caso di percorso di studio netto (regolarità di iscrizione e conseguimento di tutti i crediti previsti nel piano di studi, entro il 30 settembre, con una votazione media ponderata di 28/30). L’applicazione di questa misura nell’a.a. 2020-21 ha già premiato 27 studenti dell’Ateneo.

Per il prossimo anno sono state incrementate anche le agevolazioni per i figli dei dipendenti Unime e dell’Unilav che prevedono una riduzione pari al 25 % del contributo onnicomprensivo annuale, incrementata del 5% rispetto allo scorso anno. Prevista inoltre una riduzione della quota di partecipazione pari al 15% per gli studenti dipendenti dell’Ateneo o dell’Unilav SCpA iscritti ad un master di I o II livello e del 10% per gli studenti figli di dipendenti dell’Ateneo, appartenenti alla categoria del Personale Tecnico Amministrativo, o di dipendenti dell’Unilav SCpA iscritti ad un master di I o II livello.

Una nuova agevolazione , inoltre, è stata prevista per gli studenti, i cui genitori sono deceduti a causa del Covid-19, vale a dire una riduzione pari al 50 % del contributo onnicomprensivo annuale calcolato con le modalità previste nel prospetto di calcolo del COA .

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento