Barcellona P.G.: “Una festa della libertà”

Sezione Anpi “Lidia Menapace” di Barcellona Pozzo di Gotto (Me)

La sezione Anpi “Lidia Brisca Menapace” di Barcellona Pozzo di Gotto è stata ospite, venerdì 23 aprile 2021, dell’I.I.S. “Medi” per una mattinata di studi all’insegna dell’approfondimento storico e dell’impegno civico, per celebrare la Festa della Liberazione.

L’incontro si è svolto on line e si è basato sui temi della Resistenza e della lotta partigiana, come lotta per la conquista della “LIBERTÀ”, e nello specifico, sul ruolo svolto dalle donne in questo contesto. Gli interventi dei relatori e delle relatrici si sono alternati al contributo delle studentesse e degli studenti delle classi quinte dell’Istituto che hanno animato l’evento con lavori di approfondimento, scaturiti da una preparazione curata dai docenti del Dipartimento storico-filosofico-sociale e da una scelta e selezione dal fittissimo panorama storico-culturale.

Finalità dell’incontro è stata la divulgazione dei valori espressi nella Costituzione Italiana e degli ideali di democrazia, libertà, solidarietà e pluralismo culturale. Mettendo in atto una modalità di raccordo, di interazione e di confronto, al fine di promuovere e realizzare un’occasione di approfondimento di temi ed eventi storici di particolare rilevanza, offrendo agli studenti spunti di riflessione e di approfondimento.

Dopo una prima introduzione della prof.ssa Isabella Di Santo, che ha moderato l’incontro, e i saluti della Dirigente Scolastica, dott.ssa Domenica Pipitò, i vari momenti della giornata hanno seguito la seguente modulazione:

Intervento del Dott. Tindaro Bellinvia: “L’importanza di una sezione ANPI a Barcellona P.G.”. Nel sottolineare la necessità e l’importanza, ancora oggi, di mantenere viva la memoria storica della lotta partigiana, Bellinvia ha evidenziato uno degli obiettivi principali della neonata sezione Anpi di Barcellona Pozzo di Gotto: curare e approfondire le biografie dei partigiani locali per dare loro il giusto riconoscimento e ricostruire una parte della storia locale troppo spesso dimenticata. È stato esposto il primo tassello di questa ricerca: la ricostruzione della biografia del partigiano Salvatore Maceo, nato a Barcellona Pozzo di Gotto il 12/09/1920. Grazie alla testimonianza del figlio e al recupero di alcune lettere dello stesso Maceo è stato possibile ricostruire le vicende che lo hanno visto protagonista nella lotta di Liberazione.

Contributo della classe V F – Liceo Scientifico Scienze Applicate: video “Selezione di lettere di condannati a morte della Resistenza italiana

Intervento della Dott.ssa Elisa Calabrò: “Per sempre libere: voci di partigiane

Contributo della classe V C – Liceo Scientifico: “Le donne nella Resistenza

Contributo della classe V B – Scienze Umane: poesia “Io donna soldato” della poetessa Luigia Bimbi

Intervento della Prof.ssa Lina Panella : “Lidia Brisca Menapace. Un ricordo

Contributo della classe V A – Liceo Classico: “Eliana Giorli: Una vita per la libertà

Contributo della classe V D – Liceo scientifico: poesia “Fimmina sugnu” di Ottavio Terranova

Intervento del prof. Giuseppe Restifo: “25 aprile storia di liberazione e storia di Libertà

Contributo: della classe V B – Liceo Linguistico: poesia “Ai quindici di Piazzale Loreto” di Salvatore Quasimodo

Intervento del prof. Giuseppe Martino: “Coltivare la memoria

Contributo della classe V A – IPSS: “Il ricordo di Eugenia Corsaro – eroina catanese della Resistenza

In conclusione si è dato spazio ad un interessante dibattito animato dagli interventi dei ragazzi e dalle risposte dei relatori.

L’incontro è stato un’ulteriore conferma che la Scuola non si ferma mai nonostante il momento critico che stiamo vivendo, continuando ad essere centro vivo di elaborazione culturale.

Social

Related Articles

Commenta

Invia commento