Erice, il Governo Musumeci finanzia la riqualificazione del Tempio di Venere Ericina e il recupero del Convento dei Cappuccini

Ritrovamento cratere in terracotta

I resti del Tempio di Venere Ericina e il Convento dei Cappuccini, a Erice, potranno essere entrambi riqualificati. Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore ai Beni culturali e all’Identità siciliana, Alberto Samonà e dell’assessore all’Economia, Gaetano Armao, ha dato il via libera a una rimodulazione delle somme del Fondo di sviluppo e coesione 2014/2020 – Patto per il Sud” per finanziare tutti e due gli interventi.

“Con la riassegnazione dello stanziamento inizialmente previsto per il solo Tempio di Venere Ericina – afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – riusciamo a dare risposta all’esigenza di valorizzare due beni culturali di grande importanza nel prezioso contesto di Erice. Adesso entrambi i progetti, curati dalla Soprintendenza di Trapani, potranno finalmente essere realizzati”.

Dopo il parere favorevole della Soprintendenza di Trapani, infatti, la somma complessiva di 3 milioni e 300 mila euro è stata così ripartita: l’intervento di riqualificazione funzionale e renderizzazione dei resti del Tempio di Venere Ericina prevede una spesa di 1 milione e 293 mila euro, mentre per la rifunzionalizzazione e il restauro conservativo del Convento dei Cappuccini sono disponibili poco più di 2 milioni di euro.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento