Catania. La banda ultra larga irrompe nel Calatino: 3 Comuni cablati, altri con lavori in corso o imminenti

Rizzo (M5S): “Grazie alla ministra Pisano, sviluppo digitale al galoppo in tutta l’isola”

Comuni di San Michele di Ganzeria, Mirabella Imbaccari e San Cono già cablati, altri in fase di progettazione esecutiva, definitiva o in esecuzione. La banda ultra larga irrompe con forza anche nel Calatino, grazie al lavoro della ministra per l’innovazione tecnologica Paola Pisano.

Ma è in tutta la Sicilia che la banda larga sta prendendo piede: oltre 214 Comuni della regione, infatti, sono stati cablati con la banda ultra larga su un totale di 1.100 in Italia che sono in “area bianca”, quelli cioè che avevano scarso interesse commerciale ed ora potranno godere di questo servizio.

“ Si tratta – afferma il parlamentare del Movimento 5 Stelle e presidente della Commissione Difesa della Camera, Gianluca Rizzo – di un numero molto importante e di un vero e proprio balzo nell’innovazione digitale, se si pensa che lo scorso anno erano solo 70 i Comuni italiani in ‘area bianca’ serviti da cablaggio ultraveloce. Dalla digitalizzazione del Paese passa lo sviluppo futuro ed infatti è uno dei punti salienti del Recovery Fund italiano”.

“L’impegno per la digitalizzazione del Paese e per l’innovazione tecnologica – prosegue Rizzo rappresenta uno dei fronti più importanti che il MoVimento 5 Stelle persegue sin dalla sua nascita. La promozione della banda ultra larga infatti era tra i punti della ‘Carta di Firenze’ delle liste civiche 5 stelle nate nel marzo 2009”.

“Dei progressi dell’innovazione tecnologica – conclude Rizzo – potranno beneficiare, oltre ai cittadini, alle imprese e alle istituzioni, anche le scuole, e questo assume una rilevanza ancora più importante, in piena emergenza Covid”.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento