In Italia un polo militare-civile per lo sviluppo dei vaccini. Modello Israele

Vaccino Covid19

di Antonio Mazzeo

Forze armate, aziende pubbliche e private, istituti di ricerca e universitĂ  – tutti insieme – per realizzare in Italia un polo per la produzione di vaccini e anticorpi monoclonali contro le pandemie e per la “sicurezza nazionale”.

L’11 gennaio 2021 è stato siglato un accordo di collaborazione tra la Fondazione Toscana Life Science e l’Agenzia Industrie Difesa (AID) in vista del coinvolgimento dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze, una delle unità produttive dell’AID, nella realizzazione di un programma integrato di ricerca e sviluppo per la produzione di farmaci, vaccini e anticorpi. “La collaborazione apre la strada alla possibile creazione di un polo dedicato alla ricerca biomedica e farmaceutica per far fronte a eventuali rischi pandemici, sviluppando nuove tecniche di produzione per vaccini e anticorpi innovativi con particolare attenzione a target come virus, batteri resistenti agli antibiotici, influenza e microorganismi patogeni emergenti”, spiegano i partner dell’accordo. “La convenzione, di durata quinquennale, prevede la condivisione di competenze, know how e piattaforme tecnologiche, nonché la messa a punto di nuovi progetti di R&S e la formazione di personale specializzato”.

E’ stata prevista la costituzione da parte dell’Agenzia Industrie Difesa di un gruppo di lavoro – non a caso definito Task Force – in stretto coordinamento con il Ministero della Difesa e la Fondazione Toscana Life Science, oltre che una cabina di regia composta da rappresentanti delle due parti e dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare. Un tavolo tecnico-scientifico composto da sette professionalitĂ  del settore avrĂ  il compito di provvedere alla redazione del Piano Operativo e di formulare proposte per le future attivitĂ  di collaborazione.

L’Agenzia Industrie Difesa è un ente con personalità giuridica di diritto pubblico istituito nel 1999 quale “strumento di razionalizzazione e ammodernamento” delle Unità industriali del Ministero della Difesa; lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare ha invece il compito di supportare le “esigenze sanitarie” delle Forze Armate, collaborando altresì con altre istituzioni nella produzione di farmaci, presidi medico-chirurgici, integratori, allestimenti sanitari, ecc.. La Fondazione Toscana Life Sciences è invece un ente no-profit di promozione della ricerca e delle imprese innovative nel campo scientifico, costituito dal 2005 da diversi soggetti istituzionali (Regione Toscana, Provincia e Comune di Siena), Fondazione Monte dei Paschi di Siena, gli atenei universitari di Firenze, Pisa e Siena, le Scuole di alta formazione Sant’Anna e Normale di Pisa, alcune aziende farmaceutiche, l’Associazione Industriale e la Camera di Commercio di Siena. Continua in: https://antoniomazzeoblog.blogspot.com/2021/01/in-italia-un-polo-militare-civile-per.html?fbclid=IwAR3qZRdPZbazrMdTWNNy2rdzzMPq8xLcU1eVpgwDcgMHI66SvMI7SORu_Jo

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento