Zone industriali: Turano, verso maggiore efficienza Irsap

Francesco Pagliazzi (Reggello 1910 – Firenze 1988) “Piazza di città” 1970 – olio su tavola, cm 40 x 29,5

«Lo sviluppo delle aree industriali siciliane e la loro efficienza, in termini di servizi e infrastrutture a sostegno delle aziende insediate, sono priorità per il governo Musumeci. Il correttivo al ddl 893 va esattamente in questa direzione, ovvero con l’obiettivo di accelerare ulteriormente la procedura in atto di liquidazione del patrimonio immobiliare, tra capannoni e lotti di terreno, dei Consorzi Asi dell’Isola. La variazione in seno all’Irsap inciderà, nell’ottica di una maggiore efficienza, anche su organi, consulta e Cda, più snelli e rappresentativi».

Lo ha detto Mimmo Turano, assessore regionale per le Attività produttive, dopo avere chiarito con il presidente di Sicindustria, Alessandro Albanese, la questione relativa al passaggio normativo necessario, all’esame della terza Commissione Ars, che agevolerà’ il compito dei commissari liquidatori designati per la Sicilia orientale e occidentale.

«Il dialogo e il confronto costruttivo con l’associazione degli imprenditori rimane imprescindibile per venire incontro alle esigenze delle imprese – aggiunge Turano – specie per rendere più vivibili e attrattive le zone industriali. A oggi sono in corso d’opera 11 dei 20 cantieri per la riqualificazione e messa in sicurezza degli agglomerati industriali dei vari distretti siciliani, per un finanziamento complessivo di 50 milioni di euro che rientrano nei fondi del ‘Patto per la Sicilia’: due grosse infrastrutture sono state ultimate a Ragusa ed Enna, due sono in appalto e altri cinque progetti sono in fase di decretazione o adeguamento al nuovo Codice degli appalti».

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento