VILLAROSA M5S: LAVORATORI AUTONOMI, 124 MILIONI PER NUOVO AMMORTIZZATORE SOCIALE

Piacentini, Marcello (Pittore italiano, XX – XXI sec.) “Mercato” – olio su tela – cm. 24 x 30

Roma, 19 dic. Finalmente i lavoratori autonomi, titolari di partita iva da almeno 4 anni, potranno fruire un sistema di ammortizzatore sociale molto simile a quanto beneficiato tradizionalmente dai lavoratori dipendenti. L’indennità è pari ad un minimo di 250 euro fino ad un massimo di 800 euro per sei mesi; tali importi verranno rivalutati in relazione all’indice ISTAT dei prezzi al consumo. La prestazione può essere richiesta una sola volta nel triennio 2021-2023. Per accedere alla misura non bisogna essere titolari di trattamenti pensionistici diretti oppure essere assicurati da altre forme previdenziali obbligatorie, avere un reddito inferiore a 8.145 euro nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda ed, infine, avere una riduzione, sempre nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda, del 50% della media dei redditi da lavoro autonomo conseguiti nei tre anni precedenti. Il costo complessivo della misura, nel triennio, è stimato in circa 124 milioni di euro. Con questa iniziativa si manifesta, fattivamente, la vicinanza del Governo alle esigenze dei lavoratori autonomi, da troppo tempo abbandonati a se stessi. Lo annuncia in una nota il Sottosegretario al MEF Alessio VILLAROSA.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento