Coronavirus, niente stop alle 23:00: tribunale di Berlino dà ragione ai bar e ristoranti

Alcuni esercenti avevano fatto ricorso giudicando il provvedimento sproporzionato

Francesco Pagliazzi (Reggello 1910 – Firenze 1988) “Incontro al caffè” 1970 – olio su tela, cm 40 x 30

Il tribunale amministrativo di Berlino ha annullato il regolamento introdotto nella capitale tedesca una settimana fa circa la chiusura dei bar e dei ristoranti a partire dalle 23 alle 6 come misura di contenimento contro la diffusione del Covid-19.

Il tribunale ha accolto un ricorso di alcuni esercenti di locali, giudicando il provvedimento sproporzionato.

I ricorrenti, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sostenevano che la chiusura dei luoghi di ritrovo non impedisce ai giovani d’incontrarsi altrove, magari dove non si applicano le misure d’igiene contemplate nei locali. Lo rende noto l’agenzia Dpa.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento