15° anniversario scomparsa Mons. Giuseppe Malgioglio, Gioveni: si intitoli a lui il nuovo parco urbano di Camaro S. Paolo!

Mons. Giuseppe Malgioglio

Nel giorno del 15° anniversario della scomparsa di Mons. Giuseppe Malgioglio, in dimenticato primo parroco di Camaro S.Paolo che guidò amorevolmente per ben 35 anni la locale comunità che lui stesso fondò, il consigliere comunale Libero Gioveni e della terza Municipaltà Alessandro Cacciotto, chiedono che si dia seguito alla delibera n. 8 del 16 gennaio 2007 dell’allora Consiglio della terza Circoscrizione per l’intitolazione del futuro parco urbano di Camaro S. Antonio alla me
moria di padre Malgioglio.

I due consiglieri annunciano che presenteranno nei prossimi giorni all’Ufficio Tonomastica una nuova formale istanza che richiamerà i contenuti della delibera n. 8/2007 e le iniziative che subito dopo la sua scomparsa vennero poste in essere a sostegno della delibera e che in sintesi si riportano qui di seguito:

– Mons. Giuseppe Malgioglio rappresentò, non soltanto una guida spirituale per i residenti del quartiere, ma anche un autentico punto di riferimento nell’intera diocesi di Messina per le preziose indicazioni che egli seppe dare in ambito sociale e pastorale a presbiteri, laici e organismi istituiti;
– furono numerose le opere realizzate e fatte realizzare da Mons. Malgioglio (come l’Oasi-Eremo di Massa San Giovanni o le attuali strutture parrocchiali come la chiesa, il centro sociale e il teatro), nonché alcuni importanti eventi organizzati (come l’istituzione, negli anni ’90, del Corso di Formazione al socio-politico che riscosse un grandioso successo in tutta la città e che vide la partecipazione di illustri docenti universitari e importanti personalità delle Istituzio
ni) e, inoltre, la significativa pubblicazione nell’anno 2005 del libro “In Terra di Samaria – Frammenti di pastorale e di politica”, in cui vengono riportati gli articoli più eloquenti che egli scrisse per quasi vent’anni per il settimanale diocesano “La Scintilla”;
– il compianto Arcivescovo Mons. Giovanni Marra in data 10/01/2007 produsse una nota con la quale espresse il suo compiacimento e la sua approvazione per l’intitolazione dell’area;
– tantissime furono le numerose testimonianze sia di persone comuni che dichiararono di aver ricevuto molteplici forme di aiuto da Mons. Malgioglio, sia di alcune personalità cittadine appartenenti al mondo della scuola, dell’università, dell’associazionismo, del volontariato e della politica, che avevano sempre visto in Don Giuseppe un’autentica guida da cui poter trarre preziosi suggerimenti e importanti indicazioni nello svolgimento delle rispettive attività professionali,
sociali ed istituzionali;
– la biografia di Mons. Malgioglio venne riportata nel Bollettino Ecclesiastico Diocesano del 2° semestre 2005;
– il settimanale diocesano “La Scintilla” del 20/11/2005 e del 08/10/2006 pubblicò due articoli dedicati alla figura di Don Giuseppe;
– la parrocchia di San Paolo Apostolo in Camaro Inferiore produsse un opuscolo intitolato “Mons. Giuseppe Malgioglio – Uomo delle Beatitudini”;
– la rivista “Essere Annuncio” n. 3 Anno XXIV pubblicò l’articolo “Le mille Chiese di Don Giuseppe – I 40 anni di missione di un sacerdote tra le baracche di Messina”.

La delibera n. 8/2007 venne respinta all’epoca in quanto non trascorsero i 10 anni dalla morte così come previsto dal Regolamento sulla Toponomastica, ma adesso che sono trascorsi esattamente 15 anni – dichiarano fiduciosi Gioveni e Cacciotto – non ci potrà più essere alcun ostacolo che possa impedire con una intitolazione di onorare la memoria di un uomo “seminatore di bene” non soltanto per la sua comunità, ma anche per una città che durante il suo mandato pastorale ha potuto godere delle sue immense qualità umane e pastorali.

I consiglieri
Libero Gioveni (consigliere comunale)
Alessandro Cacciotto (terza Municipalità)

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento