DICHIARAZIONE DEL COMITATO OSPITALITA’ E TURISMO DI MESSINA

Messina e lo Stretto, panorama da Forte San Jachiddu (foto di Maria Ravesi per nuovosoldo.it)

E’ vero!!! Siamo stati al completo il 14 e 15 agosto! FULLY BOOKED! In overbooking no, forse qualcuno tra di noi un pò disattento… Clamoroso? No! Assolutamente no! E’ stato quasi sempre cosi a Ferragosto in città, fortunatamente. Anzi, questo Ferragosto i prezzi sono stati più bassi, e molte strutture il 14 all’ora di pranzo ancora avevano qualche camera libera. Dobbiamo ringraziare le attese a Villa San Giovanni, molti turisti diretti in altre località, stremati dalle lunghe code, hanno deciso di fermarsi in città per riposare e riprendere il viaggio l’indomani. E c’è chi dice che le code ai traghetti non servano, cose da pazzi. A parte l’ironia con cui affrontiamo, nonostante tutto, la crisi che ci attanaglia è bene fare alcune considerazioni riguardo al Fully Booked che abbiamo avuto.

Primo, come già detto il 25% delle camere è stato venduto last minute a causa delle code ai traghetti. Alle 2 di notte il telefono ancora bruciava. Secondo, con le mete Europee per molti inaccessibili, per questioni economiche o a causa del Covid 19, la Sicilia è stata meta di tante persone che solitamente neanche la prendono in considerazione. Peccato non averci pensato prima, anche se era prevedibile. Avremmo potuto dare un’immagine diversa della nostra città.

Terzo, come dicevamo prima i prezzi sono stati in molti casi abbassati del 20% o 30%, gli italiani spendono molto meno degli stranieri. Quarto, l’incremento dell’abusivismo, soprattutto in questa fase economica, è stato, questo si, clamoroso. E’ stato il fattore più importante che ha causato l’abbassamento delle tariffe. Detto questo concordiamo con l’idea che Messina debba offrire di più, ovvio ci viene da dire. Come è ovvio che i disservizi siano ancora molti, troppi, nonostante lo sforzo dell’amministrazione che per certi versi e lodevole. Purtroppo, spesso, noi albergatori e gestori non siamo ascoltati, ne è dimostrazione l’euforia (giusta in generale) esagerata con cui si è gridato al tutto esaurito!

Ultima cosa, per questo Fully Booked, e per i numeri che ci sono stati in città, dobbiamo ringraziare solo noi stessi che ci mettiamo la faccia e il portafoglio. Siamo i primi biglietti da visita della nostra amata Messina.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento