CAPITANERIA DI PORTO DI MESSINA: MODIFICA DELL’ORDINANZA DI SICUREZZA BALNEARE n. 20/19

Messina, versante nord, vista dal mare (foto di Michele Flocco per nuovosoldo.it)

Il Capo del Compartimento marittimo e del Circondario marittimo di Messina,

Vista la propria “Ordinanza di sicurezza della balneazione” n. 20/19 del 20.05.2019;

Vista la propria Ordinanza “Sulla regolamentazione della navigazione da diporto, dei limiti di navigazione e delle attività ludico diportistiche, nelle acque del Compartimento marittimo di Messina” n. 23/18 in data 30.04.2018;

Vista “La direttiva in materia di razionalizzazione dei controlli e rilancio della nautica da diporto e del turismo nautico. Stagione estiva 2020” del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti n. 257 del registro decreti in data 24.06.2020;

Ritenuto opportuno modificare la disposizione di cui all’articolo 6 dell’Ordinanza di sicurezza della balneazione n.20/19 in linea con la direttiva ministeriale sopra richiamata;

Visti gli articoli 30, 68, 81, 1164 e 1231 del Codice della Navigazione, approvato con R.D. 30 marzo 1942, e l’articolo 59 del relativo Regolamento di esecuzione – Parte Marittima – approvato con D.P.R. 15 febbraio 1952, nr.328 nonché, con riferimento alle attribuzioni del Comandante del porto e Capo del Compartimento Marittimo, la disposizione di cui all’articolo 8 della Legge 8 luglio 2003, n.172;

ORDINA

Il comma 1 dell’articolo 6 dell’Ordinanza di sicurezza balneare n. 20/19 in data 20.05.2019 è sostituito come segue:

“1. Fermi restando i divieti di navigazione di cui all’articolo 5, nelle zone di mare fino a 1000 metri di distanza dalle spiagge e fino a 500 metri di distanza dalle coste a picco, tutte le unità navali devono navigare con gli scafi in dislocamento ed a velocità non superiore a 10 nodi”.

Messina, 21 luglio 2020

IL COMANDANTE

CV (CP) Gianfranco REBUFFAT

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento