Vibrante manifestazione culturale a Francavilla di Sicilia

Presentato il volume “Una battaglia europea. Francavilla di Sicilia 20 giugno 1719” Francavilla di Sicilia, 20 giugno 2020.

Nel “Giardino della vita” è stato presentato il volume “Una battaglia europea. Francavilla di Sicilia 20 giugno 1719”, frutto della collaborazione fra studiosi italiani ed europei e nato dalla sinergia fra Comune ospitante, Università di Messina e il contributo della comunità.

Il terzo centenario della grande battaglia che proprio a Francavilla aveva visto affrontarsi nel 1719 due eserciti imperiali, quello austriaco e quello spagnolo, con la partecipazione di militari di diverse nazionalità europee, inclusi i siciliani, era stato ripreso in una grande manifestazione culturale tenutasi a Francavilla dal 21 al 23 giugno del 2019.

“Al termine del convegno internazionale di studi storici sul tricentenario – ha dichiarato il primo cittadino Vincenzo Pulizzi – ci siamo detti arrivederci al 20 giugno, data voluta da ricercatori, sindaco e pro-rettore, cultori locali e appassionati di storia della Sicilia del Nord-est”.

Nonostante il periodo pandemico la data è stata onorata e sabato si è voluto far luce su un evento che restituisce a Francavilla un ruolo strategico nella Sicilia del ‘700. Un grazie per il volume va a Elina Gugliuzzo, Giuseppe Restifo e ad Alessandro Abbate, Giancarlo Boeri, Salvatore Bottari, Stefano Condorelli, Placido Currò, Francesca Fausta Gallo, Paolo Giacomone Piana, Virgillo Ilari, Wolfgang Mährle, Raffaele Manduca, Valeria Manfrè, Paolo Maria Militello, Jose Luis Mirecki Quintero, Roberto Motta, Francesco Muscolino, Angelo Pirri, Filippo Romano, Stefan Seitschek, Antonino Teramo, ma soprattutto all’intraprendenza della casa editrice Aracne e alla dinamicità del direttore della collana “Fucina di Marte” Virgilio Ilari.

Alla manifestazione, oltre al sindaco Vincenzo Pulizzi, erano presenti il prof. Virgilio Ilari, presidente della Società italiana di storia militare; il prof. Salvatore Bottari, storico dell’Università di Messina; il dott. Angelo Pirri, storico di Francavilla; i professori di Storia moderna Elina Gugliuzzo, dell’Università Pegaso di Napoli, e Giuseppe Restifo, ricercatore indipendente, che afferma: “Diventerà un appuntamento annuale.

L’anno prossimo inviteremo gli ambasciatori di Spagna e Austria per trasformare una battaglia europea in una pace europea”. Nell’incontro, molto partecipato e tenutosi in piena sicurezza, si è richiamato come l’iniziativa del convegno abbia generato nel frattempo nuovi impulsi per la storiografia locale favorendo vari seminari e ricerche nelle scuole cittadine. Al termine ci si è fermati con commozione a ricordare la scomparsa, durante il periodo di lockdown, dei due giornalisti Rodolfo Amodeo e Nello Cristaudo, e di Gino Savoja, ex presidente del Consiglio comunale, che tanto attivamente avevano contribuito alla riuscita di tutte le manifestazioni del Tricentenario della Battaglia.

Social

Related Articles

Commenta

Invia commento