Pannelli fotovoltaici al Parco della salute

Nuova donazione dei portavoce regionali del Movimento 5 Stelle. In questi giorni infatti i deputati all’Ars hanno donato pannelli fotovoltaici al Parco della Salute del Foro Italico di Palermo. I portavoce M5S in accordo con il gruppo comunale di Palermo hanno acquistato, grazie agli accantonamenti ottenuti dalla restituzione di parte del loro stipendio, 9 micropannelli fotovoltaici che verranno posizionati sul tetto della segreteria nell’area giochi inclusiva e che serviranno a dare luce all’intero parco, fino ad ora dotato di pali fotovoltaici che ne illuminavano solo il perimetro. A darne notizia sono la presidente dell’associazione Movimento 5 Stelle Sicilia Stefania Campo, la vice presidente Roberta Schillaci insieme ai colleghi deputati Ars Luigi Sunseri, Salvatore Siragusa e Giampiero Trizzino. “Il Parco della Salute, grazie a Vivi Sano Onlus – spiegano i deputati –  è giĂ  un’importante realtĂ  civica di Palermo ma rappresenterĂ  ancor di piĂą una grande ricchezza della cittĂ  non appena la battaglia contro il Covid- 19 sarĂ  terminata. Un contributo, il nostro, assolutamente in linea coi nostri principi di utilizzo di risorse energetiche ecosostenibili e, ci teniamo a precisarlo, di assoluta adesione valoriale alle finalitĂ  portate avanti con il progetto: riqualificazione urbana, spazi inclusivi, solidarietĂ  dal basso, promozione della salute e partecipazione attiva dei cittadini. Con l’inizio della fase due, per la progressiva e paziente uscita dall’emergenza attuale, questa nostra donazione sarĂ  pertanto utile affinchĂ© il parco possa offrire tutto il proprio ricco e variegato ventaglio di opportunità”.

“Il Parco della Salute – sottolineano – può di buon grado essere definito una perla e un punto di riferimento nel panorama cittadino che diventa oggi ancor piĂą strategico in fase emergenziale perchĂ© sta giĂ  programmando come accogliere nella cosiddetta fase 2 e con le dovute cautele anche i ragazzi diversamente abili costretti per troppo tempo a vivere tra le mura domestiche. Ringraziamo pertanto l’associazione Vivi Onlus e i suoi illuminati vertici sempre  lungimiranti e fervidi di iniziative” – concludono i deputati.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento