Brescia 46 anni fa

In memoria delle vittime:

Giulietta Banzi Bazoli, 34 anni, insegnante di francese.
Livia Bottardi in Milani, 32 anni, insegnante di lettere alle medie.
Alberto Trebeschi, 37 anni, insegnante di fisica.
Clementina Calzari Trebeschi, 31 anni, insegnante.
Euplo Natali, 69 anni, pensionato, ex partigiano.
Luigi Pinto, 25 anni, insegnante.
Bartolomeo Talenti, 56 anni, operaio.
Vittorio Zambarda, 60 anni, operaio.

———–

 28 Maggio 2020 – h. 09:44 dal web: www.radiondadurto.org

28 maggio 1974 – 28 maggio 2020: 46 anni fa, la strage fascista, di Stato e della Nato di piazza della Loggia, che ha segnato per sempre la memoria e l’identità della città di Brescia. Otto le vittime, un centinaio i feriti nell’esplosione dell’ordigno, posto in un cestino della spazzatura, sotto il porticato della piazza, durante una manifestazione antifascista.

Una bomba messa dai fascisti, con la collaborazione fattiva dei servizi segreti e di apparati dello Stato e della Nato, impegnati poi per decenni a insabbiare, depistare, nascondere. Nonostante il tempo che passa, e nonostante le misure anticontagio da Covid19, da questa mattina, giovedì 28 maggio, piazza Loggia è al centro di un lungo fluire – distanziato e con mascherine – di decine e decine di delegazioni, per omaggiare la Stele.

La diretta dalla piazza a partire dalle 11.10 con tante interviste ai presenti Ascolta o scarica

Il secondo collegamento da piazza Loggia, alle ore 10.12, momento della Strage. Ascolta o scarica

Il primo collegamento dalla piazza con redattori e redattrici di Radio Onda d’Urto, alle 9.30. Ascolta o scarica

Dalle ore 18, sempre in piazza Loggia, ci sarà l’appuntamento antifascista e di movimento, indetto da una ventina di realtà sociali, politiche, sindacali, di movimento e di base. Un presidio statico, con distanziamento sociale e mascherine, per ribadire come nella memoria di 46 anni fa ci sia l’esempio, nella lotta ci sia la pratica.
Link: 

28 MAGGIO: VOCI DA PIAZZA LOGGIA, A 46 ANNI DALLA STRAGE FASCISTA DI BRESCIA
———————————————————-

CIRCOLO DI INIZIATIVA PROLETARIA

GIANCARLO LANDONIO

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento