Mai più: La vergogna italiana dei lager per immigrati

Domenica 1 Marzo in  piazza Casa Professa 1 Palermo c/o Arci porco rosso

Avvio di una mobilitazione regionale contro i CPR e i Decreti Sicurezza

ore 11:30  ASSEMBLEA REGIONALE

ore 16, 30 Presentazione del libro  “Mai più. La vergogna italiana dei lager per immigrati”,
curato da Yasmine Accardo (LasciateCIEntrare) e  Stefano Galieni (Associazione diritti e frontiere).

Il 18 gennaio scorso si è svolto davanti al CPR Pian del Lago di Caltanissetta un presidio indetto da Sportello Immigrati dopo la notizia del decesso, all’interno del CPR, di Aymed, un giovane tunisino morto in circostanze, poco chiare. Quel giorno dalle realtà presenti è nata l’esigenza di rilanciare un gruppo di lavoro a livello regionale sui CPR capace di studiare il fenomeno, informare su quanto accade all’interno di questi lager e costruire mobilitazioni periodiche.

A questa esigenza al momento hanno aderito realtà di varie realtà che hanno elaborato una piattaforma di pochi punti.
1. I CPR non sono migliorabili, l’unica soluzione è l’abolizione di questi luoghi di detenzione.
2. Va rivendicata a gran voce la libertà di movimento , l’apertura delle frontiere (a partire dai porti) ed il dissequestro delle navi umanitarie.
3. La campagna contro i CPR va saldata alla più generale rivendicazione di COMPLETA ABOLIZIONE dei dercreti Sicurezza e alla cessazione immediata di ogni tentativo politico, giuridico e mediatico di criminalizzazione delle Organizzazioni che Salvano vite nel mediterraneo.

Per questo invitiamo tutte e tutti, singoli e realtà politiche da tutta la Sicilia a partecipare a una
ASSEMBLEA REGIONALE  a Palermo
domenica 1 marzo  alle ore 11:30  al Circolo Arci Porco Rosso in Piazza casa Professa n. 1

A seguire alle ore 16, 30 si terrà al circolo Arci Porco Rosso
la presentazione del libro
“Mai più. La vergogna italiana dei lager per immigrati”,
curato da Yasmine Accardo (LasciateCIEntrare) e
Stefano Galieni (Associazione diritti e frontiere).

La presentazione del libro sarà un’opportunità per approfondire insieme degli abusi e delle violazioni di diritto che avvengono all’interno dei CPR. Portare uno sguardo all’interno di questi luoghi è importante per riflettere sul loro funzionamento. Sono strutture nate da politiche europee e nazionali precise ma ancora il loro funzionamento resta opaco ed inaccessibile, rendendoli dei luoghi in cui le violazioni dei diritti fondamentali sono all’ordine del giorno: impossibilità di chiedere l’asilo, di fare un ricorso, far rispettare il diritto alla salute.
Intervengono: Yasmine Accardo, Fulvio Vassallo Paleologo, Raffaella Cosentino

Promotori :
Sportello Immigrati Caltanissetta
Rete Antirazzista Catanese,
ARCI Porco Rosso, Palermo
Comitato antitazzista COBAS, Palermo
San Berillio Resiste, Catania
LaciateCIEntrare,
Forum Antirazzista di Palermo
ARCI Sorcio Rosso, Catania
Borderline Sicilia

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento