CATENO LAQUALUNQUE E L’INGHIPPO NASCOSTO

Cateno De Luca

di Guido Signorino

Sulla Settimana Enigmistica c’era un gioco: si doveva scovare su una vignetta l’errore macroscopico, ma nascosto. Purtroppo il nostro Sindaco non sa nemmeno nasconderli gli inghippi macroscopici che fa. Non ha più gente in piazza per i suoi comizi e cerca di buttarla in caciara “sfidando” Accorinti e la sua giunta. Sa che non ci andremo, perché gli è stato spiegato che è lontano anni luce dallo stile e dal metodo del dialogo costruttivo, ma finge di lasciare questo impegno nella sua “agenda”. Così leggiamo sull’immarcescibile pagina FB, scritto a caratteri cubitali:

ORE 11.00: CONFRONTO PUBBLICO CON LA PRECEDENTE GIUNTA COMUNALE SULLA RELAZIONE PRIMO ANNO DI ATTIVITA’ SALONE DELLE BANDIERE DIRETTA FACEBOOK.
ORE 11.30 AD OLTRANZA INCONTRO CON I DIRIGENTI…

Dov’è il trucco? Guardate gli orari: dalle 11.00 alle 11.30. Ben mezz’ora per il confronto “epocale” su un romanzo di 1.300 pagine di vuoto e mistificazione! Chi ci crede? Nessuno di buon senso.

Gli è stato già detto, ma tocca ripeterlo. I confronti hanno un senso se servono alla città per accrescere consapevolezza e aiutare le scelte collettive. I tentativi di rissa con insulti a destra e a manca non servono a nulla, se non alla campagna elettorale perenne del sindaco. Certo non ci trova complici.

Ben venga parlare seriamente di Messina: nelle sedi giuste e coi contenuti seri. Che non sono quelli indicati dal povero De Luca, che si loda e s’imbroda, parla e sparla su se stesso, sempre più solo.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento