Lo StrettoPride è stato il primo Pride di Volt Messina!

La sezione Messinese del Movimento Viola (il primo Movimento Politico ad esser stato ufficialmente ammesso al Pride Nazionale) ha sfilato all’interno della parata che si è mossa da Piazza Antonello fino a Piazza Unione Europea.

Una manifestazione particolarmente importante per il gruppo Messinese, che segna la sua ufficiale “discesa in piazza” al fianco di una delle battaglie più importanti: la parità di Diritti e Libertà per tutti, valori fondanti per Volt. Una discesa in piazza che ha anche segnato il “battesimo” del metodo d’azione varato da Volt Messina, che vuole concentrarsi in una costante e continua partecipazione alla vita delle diverse parti sociali, al fine di dar loro una voce il più possibile diretta sullo scenario Politico.

Messina ha dimostrato di essere una città aperta e dal grande potenziale, al contrario delle voci circolate nelle settimane precedenti il Pride e dei vari intoppi amministrativi che hanno, in tutti i modi, cercato di ostacolare una manifestazione di Libertà e Diritti, la risposta chiara e forte data ieri dal corteo è stata unanime ed è la risposta di una città che rispetta le libertà, di una città evoluta, di una città non prepotente e con una dignità da tutelare, di una città che sa rispondere con orgoglio a chi tenta di strumentalizzare le libertà accostandole al caos, a chi ha tentato negli scorsi mesi di mettere in discussione i diritti acquisiti con cotanta fatica e sangue, una città, una COMUNITA’ DI PERSONE, che hanno dimostrato che c’è un’alternativa.
Libertà=Pace e Sviluppo, in questo assunto crediamo fortemente, essere presenti al primo Pride dello Stretto è per noi motivo di orgoglio, un primo passo nella realizzazione di una capillare presenza con le comunità e con le persone, per tornare a dar voce a chi voce non ha.
Nel ringraziare l’intera organizzazione del Pride dello Stretto ed augurandoci che possano essere portate avanti altre iniziative che mirino a garantire la parità di Diritti e Libertà, ci auguriamo che la parata di ieri possa essere un importante passo verso una nuova coscienza e consapevolezza che ci porti a pensare ed applicare soluzioni che garantiscano a tutti pari diritti e libertà.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento