LA TRAGEDIA PALESTINESE NELLA CRISI DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

Locandina evento (cliccare per ingrandire)

Le guerre, le annessioni de iure e de facto e l’occupazione prolungata hanno frammentato il popolo palestinese in più regioni geografiche amministrate da una serie di corpus di leggi tra loro distinti, che il rapporto definisce “regimi giuridici” (“domains”), nei quali i palestinesi sono trattati diversamente, condividendo però l’oppressione razziale che deriva dal regime di apartheid.
Tale frammentazione opera al fine di rendere stabile il dominio razziale sui palestinesi da parte del regime israeliano e di minare la volontà e la capacità del popolo palestinese di organizzare una resistenza unitaria ed efficace.

Presentazione del Rapporto ESCWA 2017
• PRATICHE ISRAELIANE NEI CONFRONTI DEL POPOLO PALESTINESE
E QUESTIONE DELL’APARTHEID
• Milano e la Palestina

RELATORI:
Ugo Mattei, professore di diritto internazionale e comparato:
IL DESTINO DELLA PALESTINA NELLA CRISI DEL DIRITTO INTERNAZIONALE
Fulvio Scaglione, giornalista, già vice direttore di Famiglia Cristiana:
IL CONTESTO INTERNAZIONALE E MEDITERRANEO DELLA TRAGEDIA PALESTINESE
Fausto Gianelli, Giuristi Democratici:
L’IMPORTANZA DELLE SANZIONI
Dario Rossi, Operatore giuridico internazionale:
L’APARTHEID IN PALESTINA E OBBLIGHI DELLE ISTITUZIONI
Invitati: Basilio Rizzo, Carlo Monguzzi, Paolo Limonta, Consiglieri del Consiglio Comunale di Milano, ; Arch. Mohammed Hannoun per l’Associazione Palestinesi in Italia; Dott. Khader Tamimi, per il Coordinamento delle Comunità Palestinesi in Italia.

INTERVENTI:
Patrizia Cecconi, giornalista, Ugo Giannangeli, avvocato:
I MEDIA SU PALESTINA E PALESTINESI e LA PROPAGANDA ISRAELIANA
Rete ECO: DISCRIMINAZIONI E DISCRIMINAZIONI
Promuovono:
Associazione Palestinesi in Italia • Coordinamento delle Comunità Palestinesi in Italia
Associazionismo milanese in sostegno della Palestina • Milano in Comune • Milano Progressista

Sabato 1 giugno 2019
CAM delle Gabelle
Via S. Marco 45, Milano
H 15.00 – 19.00

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento