8 MARZO ricordiamo le donne partigiane siciliane combattenti contro il nazifascismo, per la Libertà di tutte e di tutti

Lorenzo Kirchmayr (Torino 1869 – Torino 1933) “Contessa Oliva” 1892 – olio su tavola, cm 41 x 27

ALONGI Francesca
nata a Marsala ( Trapani) il 22 agosto 1927. Studentessa, staffetta partigiana per sei mesi in una formazione autonoma dell’VIII Divisione Alpina operante nella valle dell’Orco/ lago di Candia, nella provincia di Torino. Uccisa diciassettenne in un agguato nazifascista l’11 gennaio 1945 a Montalenghe ( To).

BENINCASA Beatrice
nata a Catania l’8 settembre 1924, residente a Genova, partigiana della Brigata “Matteotti”, staffetta, catturata, torturata e uccisa il 17 novembre 1944 sul ponte Lambro in via Mentana a Monza

BIGGIO Concetta
nata a Catania il 24/05/1924, casalinga. Partigiana a Roma, formazioni Democrazia del lavoro.

BRUNO Ester
nata a Palazzolo Acreide ( Siracusa) il 4/08/1905, impiegata. Partigiana nel Lazio dal 9 settembre 1943, formazioni di Partito di Azione.

BUTTITTA Flora
nata a Palermo, 1929, trasferitasi in Lombardia durante la guerra, staffetta, Brigata “ Matteotti” a Codogno / Milano.

CAMMARATA Adele
nata a San Cataldo (Caltanissetta) il 28.10.1899, partigiana combattente nel Lazio nella Formazione “Banda Vespri” dal 9 settembre 1943.

CECCHINI Agata
nata a Catania l’11/12/1922. Partigiana da 1 novembre 1943 nella regione Marche ( Fano), formazione SAP Fano.

CERE’ Bice
nata a Marsala ( Trapani) il 10 settembre 1925 , partigiana dal gennaio 1944 nella Divisione Bologna Montagna Lupo (Mario Musolesi) 62a Brigata Garibaldi “Panpurio” (Giancarlo Lelli) già Brigata “Camicie Rosse”, ferita nella battaglia di Cà di Guzzo (Belvedere di Castel del Rio – Bologna), muore il 21 novembre 1944 a diciannove anni in un ospedale di Firenze dove era stata trasportata.

CORSARO Eugenia
nata a Catania l’11 maggio 1932 ( 1931?). Giovanissima a Roma collaborò con le formazioni partigiane della resistenza romana durante l’occupazione nazifascista. Il suo nominativo è inserito nell’ “Inventario” dei partigiani operativi nel Lazio a cura dell’ANPI di Roma, nel ruolo di gregario.

CRAPANZANO Angela in Turco
nata a Gela ( Caltanissetta) il 30.09.1919, patriota combattente in Piemonte nella 1^ Divisone Langhe dal maggio 1944, nome di battaglia “ Gina”.

CUMBO Laura Maria
nata a Siculiana ( Agrigento) il 7/12/1901. Partigiana a Roma/Lazio da 15 settembre 1943, Banda Assogni.

DI GUARDO Giuseppina
nata a Vittoria ( Ragusa) il 10/12/1920, impiegata, Partigiana in Emilia Romagna – Appennino piacentino – dal novembre 1944, SAP Borotti.

GIUDICE Maria
nata a Codesillo ( Pavia) il 27 aprile 1880. Sindacalista sempre in primo piano già all’inizio del novecento, per circa vent’anni operò in Piemonte e Lombardia. Alla fine della prima guerra mondiale si trasferisce a Catania dove sposa l’avv. Socialista Giuseppe Sapienza. Mamma della scrittrice Goliarda Sapienza. All’inizio degli anni 40 assieme alla famiglia si trasferì a Roma. Partecipò attivamente ai movimenti della resistenza nella capitale e alla Brigata “Vespri” coordinata dal marito. Alla fine della guerra ritornò a Catania.

GIUFFRIDA Graziella
nata a Catania, anni 21. Arrestata dai Tedeschi su un autobus a Genova. Trovata in possesso di una pistola, arrestata, torturata e violentata presso il Comando di Fegino, uccisa il 27 marzo 1945. Il corpo fu gettato in una delle fosse di Via Rocca de’ Corvi.

LO MANTO Salvatrice
nata Mussomeli ( Caltanissetta) il 5/07/1921, emigrata con la famiglia in Piemonte. Partigiana dall’agosto 1944, Divisione Davito Giorgio. Nome di battaglia “ Salvatrice”.

MALAN Frida
nata a Catania il 10 03 1917, figlia di un pastore valdese, dopo diversi anni si stabilisce a Torino, insegnante a Torre Pellice. Successivamente l’8 settembre fa parte della Resistenza. Staffetta e partigiana combattente nella Val Pellice, organizza il movimento femminile del Partito d’Azione, prese parte dell’insurrezione di Torino.

MENINGI Grazia
nata a Marsala ( Trapani) il 3 novembre 1903, inizia il suo impegno operativo antifascista come staffetta nel comando di Divisione, poi partigiana combattente nella Divisione 1°Divisione Matteotti Monferrato Italo Rossi – “I Rossi Combattenti”- operante in Piemonte nella zona del Monferrato, da 12 maggio 1944 al 7 giugno 1945, nome di battaglia “signora Palmieri”.

MONTUORO Maria
nata a Palermo il 16 ottobre 1909. Partigiana nei GAP a Milano, nome di battaglia “ Mara”, arrestata nel febbraio 1944, internata a Fossoli, deportata all’inizio di agosto 1944 nel lager di Ravensbruck, poi a Siemensstadt

MUSCARA’ Maria Antonietta
nata a Messina il 23/01/1895, casalinga. Partigiana in Emilia Romagna – nel ferrarese – dal settembre 1943, 35a B. Rizzieri. Nel marzo del 1943 fu arrestata per offese al re e al duce e rinchiusa nel carcere di Alì a Messina, trasferitasi a Ferrara dopo l’armistizio entrò in clandestinità partecipando alla Lotta di Liberazione.

NOTO Vincenza
nata a Mussomeli ( Caltanissetta), emigrata in Piemonte. Partigiana dal giugno 1944, Divisione Mat. Davito, morta il 26/10/1944.

PETRALIA Silvia
nata a Catania l’8 gennaio 1927, partigiana nella Divisione Garibaldi Natisone Brgt. Garibaldi Trieste Btg. 3° garibaldina ( Friuli-Jugoslavia).

PUZZO Angela
nata a Gela ( Caltanissetta) il 3/01/1905. Partigiana in Piemonte dal novembre 1944, 2a Divisione Valle Aosta 183a Brigata.

RALLO Franca
nata a Marsala ( Trapani) il 30 luglio 1924, fucilata a Novo Mesto ( Slovenia) il 28 ottobre 1943 assieme al marito Vito Pellegrino ( ufficiale, siciliano). Dopo l’armistizio fece parte di un gruppo partigiano. Sono sepolti nel tempietto dei Partigiani di Zuzemberk/ Slovenia.

SAPIENZA Goliarda
nata a Catania il 10 maggio 1924,figlia dell’antifascista Giuseppe Sapienza e del la sindacalista torinese Maria Giudice. Scrittrice, autrice tra l’altro de “ L’arte della Gioia”. Trasferitasi a Roma assieme alla famiglia all’inizio degli anni 40. Durante l’occupazione nazifascista della capitale collaborò attivamente alla lotta di resistenza, staffetta e partigiana combattente nella Brigata “ Vespri” coordinata dal padre.

TALLUTI Giovanna
nata a Caltanissetta il 4.09.1897, partigiana in Piemonte, 34a Brigata RG SAP Bocca.

VITTONE Giuseppina LI CAUSI
nata a Torino il 30 marzo 1923, deceduta il 2 settembre 2013, partigiana. Moglie di Girolamo Li Causi – antifascista di Termini Imerese ( Pa), dirigente nazionale del PCI, condannato a 21 anni di carcere dal regime fascista- . Venne in Sicilia nel 1945, impegnandosi nel movimento di riscatto delle donne nei quartieri popolari. Deputato regionale con il Pci nel 1955, rifiutò lo stipendio della Regione siciliana.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento