Scirocco furioso a 95km/h, caldo e mareggiate nello Stretto

(meteoweb) E’ arrivata, come ampiamente previsto, la “bomba” di scirocco nello Stretto di Messina: il vento soffia con raffiche molto intense, fino a 95km/h, da sud/est e sta provocando danni e disagi sia nel reggino che nel messinese, con violente mareggiate nelle zone joniche, dove i litorali sono esposti a meridione. Per il secondo giorno consecutivo, sono completamente bloccati gli aliscafi Ustica Lines che quotidianamente collegano Messina e Reggio Calabria. Disagi inevitabili per migliaia di pendolari: l’unico modo per raggiungere l’altra sponda è salire sui traghetti Caronte & Tourist che continuano a viaggiare più o meno regolarmente tra la Rada San Francesco di Messina e Villa San Giovanni. Bloccati anche tutti i collegamenti con le isole Eolie.
videoA Reggio i vigili del fuoco, per il vento, hanno gia’ compiuto oltre una ventina di interventi per alberi sradicati, cornicioni pericolanti e cartelloni stradali divelti. Nella scuola statale Telesio del rione Modena i vigili stanno compiendo delle verifiche di stabilita’ del tetto dell’edificio. Il maltempo non si placherà fino a lunedì 3 febbraio, e nel weekend arriverà anche la pioggia particolarmente violenta nelle zone joniche. Intanto da segnalare anche il clima eccezionalmente mite, con +19°C al momento a Messina e a Reggio Calabria, +20°C a Scilla, +18°C a Milazzo. Tra stasera e domani le temperature aumenteranno ulteriormente, sempre con forti venti di scirocco e piogge anche ad alta quota in montagna. Intanto a Gambarie la temperatura ha raggiunto i +8°C e la neve si sta sciogliendo molto rapidamente. Entro domani non ne resteranno neanche le tracce.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento