Alla Regione Siciliana è vietato parlare con i giornalisti

Polemiche in Sicilia per la “lettera bavaglio” inviata dal ragioniere generale della Regione siciliana Mariano Pisciotta, ai dirigenti e ai funzionari del settore, invitati – pena sanzioni disciplinari – a non parlare con i giornalisti.

Una mossa compiuta mentre la Regione è travolta da una grave crisi finanziaria a seguito dell’impugnativa del commissario dello Stato che ha mutilato la legge di stabilità siciliana, un rischio crac che oggi sarà al centro di una riunione a Palazzo Chigi.

Il documento impone ai funzionari regionali di dirottare le richieste dei cronisti “allo scrivente che provvederà a raccordarsi con l’organo politico”. Per l’Unione cronisti, che ha invitato Rosario Crocetta a ritirare il provvedimento, questa lettera “limita fortemente il diritto di cronaca e impedisce il corretto accesso alle fonti in una regione totalmente priva di un ufficio stampa”.

Fonte: resapubblica.it

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento