Lavoro, in Sicilia “situazione esplosiva”: la denuncia dei sindacati

di BlogSicilia

 – La situazione del mercato del lavoro in Sicilia è “esplosiva”. La denuncia è della Cisl, che segnala il dramma sociale che l’Isola vive e sottolinea “la grave inesistenza di un fondo regionale per il cofinanziamento degli ammortizzatori in deroga”. Al 31 dicembre, informa il sindacato, tra disoccupati e lavoratori in cassa integrazione (ordinaria, straordinaria e in deroga), l’Inps ha erogato sostegni al reddito a ben 157.371 persone di cui 120.127 licenziate durante l’anno. Rispetto a tre mesi prima, l’incremento è stato di 21.960 unità sul primo fronte, di 12.582 sull’altro. In pratica, al 30 settembre il totale tra disoccupati e lavoratori in Cig, era di 135.411 persone. Di esse a quella data risultavano avere perso il lavoro nell’arco dell’anno, 107.545.

Così, l’economia arranca e a soffrire nell’Isola, secondo Giorgio Tessitore della segreteria regionale Cisl, sono soprattutto “le famiglie, in gran parte monoreddito, e migliaia di piccole e medie imprese costrette dalla crisi a chiudere o a licenziare”. La Cisl riprende le cifre del monitoraggio di ItaliaLavoro che rielabora dati Inps.

E se nel 2013 l’Inps ha erogato le indennità, “questo è stato possibile grazie ai 108 milioni del Piano di azione coesione approvato nel 2012 per iniziativa del ministro Barca, che ha accolto sollecitazioni e proposte Cisl e delle altre forze sociali”. E c’è di più, rimarca il sindacato. Per oltre ventimila persone la situazione nell’Isola diventerà ancora più drammatica nel 2014 “perché lo Stato ha ridotto drasticamente i finanziamenti alle Regioni per ammortizzatori in deroga e il governo siciliano, unico tra le regioni maggiormente colpite dalla crisi, malgrado le pressanti richieste Cisl, non ha ritenuto di inserire nella legge finanziaria il cofinanziamento per sostenere il reddito di chi, non avendo diritto ad altri ammortizzatori sociali, è destinato a restare senza alcun sostentamento economico”.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento