Isole pedonali e isole di spazzatura

 

di Cristian Cartosio

Il Comune ha iniziato ad attivare a Messina le isole pedonali stabili a cominciare dalla zona di piazza Cairoli.

Certamente, per la vivibilità della città, le isole pedonali sono un fatto positivo ed andrebbero estese anche ad altre zone.

Ma, l’amministrazione comunale si è posto il problema della pulizia della città che continua ad essere sporca?

Proprio in questi giorni noi cittadini paghiamo la Tares e contemporaneamente siamo costretti a vivere tra cumuli di rifiuti e cassonetti maleodoranti.

Io, ragazzo di 21 anni non riesco più a sopportare e a vedere la mia città sporca.

Diverse volte sono stato al nord ed ho notato che le città sono pulite e non solo nel centro. Inoltre, in tutte le strade, anche non del centro, abbondano i cestini per i rifiuti che a Messina sono inesistenti.

Certamente al nord vi è, da parte dei cittadini, una maggiore sensibilità ecologica, anche se a Messina, l’amministrazione comunale e Messinanbiente hanno delle responsabilità perché, soprattutto durante le passate amministrazioni, vi è stato molto menefreghismo.

Ancora non si vede alcun miglioramento né da parte dell’amministrazione né per quanto riguarda la responsabilità dei cittadini. Ancora sono pochi i cittadini che si impegnano in prima persona per dare un volto nuovo alla città.

Tornando sul discorso delle isole pedonali, ritengo che abbiano un senso solo se l’amministrazione riesce a far funzionare il servizio di trasporto pubblico urbano che a Messina è quasi inesistente.

Il tram dovrebbe essere la linea principale e dovrebbe transitare, nelle varie fermate, almeno ogni 5 o 6 minuti.

Vi è anche l’assurdità della cosiddetta metroferrovia per i villaggi sud che di fatto è inesistente. Solo due corse giornaliere che non risolvono il problema della integrazione di tutti i villaggi, compresi quelli collinari, con il resto della città.

La metroferrovia dovrebbe prevedere  una corsa almeno ogni 30 minuti e degi autobus navetta, a spina di pesce, dovrebbero raggiungere in coincidenza i villaggi collinari.

Riuscirà, l’amministrazione Accorinti a fare questo miracolo?

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento