Domattina convegno su “Il dissesto idrogeologico nella provincia di Messina”

   Messina – Giovedì 23 Gennaio alle ore 10 presso il Salone delle Bandiere, Palazzo Zanca – Comune di Messina si terrà il convegno: “Il dissesto idrogeologico nella provincia di Messina”.

 Relazionano: • Avv. Giampiero Trizzino, deputato del Movimento 5 Stelle e presidente della IV commissione “Territorio ed Ambiente“ dell´Assemblea Regionale Siciliana.
• Ing. Gaetano Sciacca, ingegnere Capo del Genio Civile. Intervento sul tema “La messa in sicurezza del territorio come occasione di sviluppo“.
• Ing. Bruno Manfrè, dirigente del Servizio Regionale di protezione civile per la provincia di Messina. Intervento sul tema “Presidi territoriali, obblighi normativi e stato di attuazione della pianificazione della protezione civile“. Presiede i lavori: • Ing. Leonardo Russo, referente gruppo di lavoro Movimento 5 Stelle di Messina
 Interverranno: 
 • Valentina Zafarana, parlamentare presso l’Assemblea Regionale Siciliana del Movimento 5 Stelle.
• Ing. Santi Trovato, presidente Ordine degli Ingegneri della Provincia di Messina.
• Arch. Giovanni Lazzari, presidente Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Messina.
• Dott. Fabio Tortorici, presidente Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia. #pensiamociprima slogan del convegno in questa nostra terra ferita dai disastri degli ultimi anni.
Per accendere i riflettori sul dissesto idrogeologico e sui rischi ambientali, senza bisogno di aspettare la prossima tragedia annunciata. La giornata intende dare un quadro normativo di riferimento, cercare indirizzi che consentano l’individuazione di una metodologia di intervento integrato tra le diverse discipline. Messa in sicurezza del territorio e sviluppo. Queste le due tematiche che saranno al centro del dibattito. Con la presenza del presidente della competente commissione dell’Ars., deputato Trizzino, cercheremo di capire quali soluzioni si possono oggi mettere in campo. Quali gli interventi che la regione intende programmare.
Una fotografia dello stato dell’arte nella nostra provincia, che insieme ai tecnici, vuole porre le basi per interventi che oramai non è più possibile rimandare. A conclusione dei lavori, sarà dato ampio spazio agli interventi dei comitati di cittadini e dei professionisti presenti in sala.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento