LUNEDÌ 21 L’AVVIO DI UNA NUOVA SESSIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Un’immagine dell’incendio della scuola di Mili San Pietro (NuovoSoldo)

Lunedì 21, alle ore 19, il Consiglio comunale si riunirà per l’avvio di una nuova sessione consiliare. I lavori d’Aula prevedono quattro proposte deliberative, sedici interrogazioni e un ordine del giorno. I provvedimenti da discutere riguardano la richiesta di misure atte alla minimizzazione dei rifiuti, l’incremento della raccolta differenziata e la riduzione dell’impatto ambientale – divieto di commercializzazione e distribuzione degli shoppers buste (borse per la spesa) in politilene, dei contenitori e delle stoviglie monouso non biodegradabili; l’adesione al patto dei sindaci per il clima e l’energia; l’indirizzo alla Giunta sul nuovo regolamento per la devoluzione delle funzioni amministrative alle circoscrizioni cittadine (ex art. 5 legge regionale 11/2015); e il nuovo regolamento per il rilascio della concessione per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e per l’applicazione del relativo canone.

Le sedici interrogazioni interessano il servizio di assistenza scolastica per i bambini diversamente abili, gli accorpamenti degli istituti scolastici di Messina (Seguenza, Maurolico, Vittorini e Beata Eustochia), i centri sociali per anziani, la circolazione e la sosta lungo la via Garibaldi, lo straordinario per il lavoro del personale assistente agli organi elettivi, l’individuazione e l’intitolazione di una via 28 dicembre, le assunzioni all’AMAM, le potature di ficus micro carpa in piazza San Vincenzo, il servizio affido minori, la scuola elementare di Mili San Pietro, la rinascita dell’Arena Cicciò al Palacultura, la riapertura al transito di Largo Seggiola, la sicurezza di via San Arena a Torre Faro, l’individuazione di introiti provenienti dalla tassa di soggiorno e turismo e relativo utilizzo secondo le voci di intervento in materia di turismo da finanziare previste nel regolamento, lo sfratto all’associazione onlus “Acca Gaia” e lo stato di avanzamento dei provvedimenti relativi ad attività commerciali in via Mario Aspa. L’ordine del giorno è una mozione consiliare per impegnare l’Amministrazione comunale in tema di ottemperanza all’art. 13 del decreto legislativo 113/2018 convertito in legge n. 132/2018 su residenza anagrafica degli stranieri.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento