ARENA CICCIO’, PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI

Palazzo della Cultura “Antonello” (nuovosoldo.it)

A poche ore di distanza dalla nostra ultima campagna sullo stato di abbandono dell’Arena Cicciò, nonostante il completamento della ristrutturazione, l’Assessore Trimarchi ne comunica la riapertura. Tempistiche a parte, accogliamo con soddisfazione questa notizia, perchè l’interesse nostro era (ed è) che l’Arena Cicciò, come tutte le strutture comunali, sia finalmente fruibile al pubblico, e siamo felici che la nostra denuncia abbia sortito l’effetto sperato. Non dimentichiamo, infatti, che i lavori, finanziati e realizzati dalla precedente amministrazione, risultavano conclusi già da sei mesi.

Preso atto della riapertura, adesso non bisogna sedersi e aspettare, bensì programmare!
E’ tempo di concedere e far usufruire questi spazi ai cittadini, da subito, usando e potenziando i canali esistenti, migliorando comunicazione, efficienza e trasparenza, ma senza ipotizzare cessioni ai privati. Esiste già un disciplinare d’uso dell’Arena, che prevede tariffe accessibili e senza l’obbligo di utilizzo di service e antincendio comunale, a differenza degli altri spazi del Palacultura (e l’auspicio è che, alla scadenza del contratto in essere, l’Amministrazione estenda questo tipo di gestione meno onerosa per gli operatori culturali a tutti gli altri spazi).

Quindi niente scuse, adesso: Trimarchi passi dalle parole ai fatti.

Social

Articoli recenti

Commenta

Invia commento