DOPO CARONTE & TOURIST ANCHE RFI BLUVIA AUMENTA IL COSTO DEI BIGLIETTI

enotria_004 Traghettare con il vettore pubblico costerà di più nel week end. “Una bella sorpresa a cominciare da oggi per tutti i viaggiatori che scelgono Rfi Bluvia per trascorrere le vacanze in Sicilia”, commentano ironicamente Enzo Testa, Michele Barresi e Mariano Massaro, segretari di Fit Cisl e Orsa Navigazione. Dalla mezzanotte di venerdì e sino a tutta la giornata di domenica, da oggi per tutti i week end, è stato disposto un aumento di 3 euro per ogni corsa semplice per autovetture, camper e similari sulla tratta Messina-Villa San Giovanni e viceversa. L’aumento diventa di 6 euro a biglietto per il viaggio di andata e ritorno oltre i tre giorni per un costo totale che arriva a 55 euro per un’autovettura. L’ordine di servizio è datato 3 agosto 2009 a firma del responsabile navigazione di Bluvia, ing. Filippo Palazzo, ma è stato diramato soltanto oggi. “In realtà di sorpresa non si tratta – sottolineano Testa, Barresi e Massaro – perché sullo stretto siamo abituati agli accordi di cartello tra compagnie private e quella pubblica. L’aumento entra in vigore appena due giorni dopo la conferenza stampa della Caronte&Tourist in cui si annunciavano aumenti per i passeggeri trasportati dalle autovetture imbarcate. Il vettore pubblico si allinea, quindi, alle compagnie private che già da qualche mese applicavano tariffe selvagge e differenziate nei giorni della settimana che spesso facevano preferire ai viaggiatori l’utilizzo dei mezzi Bluvia. Riteniamo vi siano i presupposti, come più volte denunciato anche per il trasporto dei mezzi pesanti, di un intervento dell’Antitrust. Secondo noi si tratta, infatti, di un accordo di cartello che penalizza l’utenza. Il solito gioco del pubblico che rinuncia a fare concorrenza in quote di mercato che potrebbero portare profitto e margini di guadagno che sarebbero solo a favore dell’occupazione e della mobilità nell’area dello stretto”.

Social

Articoli recenti

10 commenti a "DOPO CARONTE & TOURIST ANCHE RFI BLUVIA AUMENTA IL COSTO DEI BIGLIETTI"

  1. emanuele scrive:

    è un vero scandalo… per poco più di 20 minuti di traversata… pagare 23 euro… un vero furto legalizzato… che colpisce i turisti ma sopratutto quelle persone che come me tornano dai propri cari per le festività…

    e non c’è distinzione fra pubblico e privato… hanno entrambe una calza maglia sul viso…

    sinceramente spero che facciano presto il ponte… si pagherà sicuramente… ma non certo 23 euro…

    anche questa si che è mafia… emanuele…

  2. Francesco scrive:

    Scandalo, indecenza, rabbia? Perchè? Solo dovremmo non stupirci quando i turisti italiani/stranieri preferiscono andare altrove piuttosto che in Sicilia…
    Non sbagliano quelli della Caronte o delle F.S. ad aumentare il prezzo se poi i nostri politici siciliani e italiani glielo permettono!!
    Dalle mie parti, sono Siciliano e me ne vanto, un atteggiamento come questo delle due compagnie si chiama in un solo modo: “pizzo”, o paghi o non vai avanti (traghetti). Che tristezza…

  3. emanuele.. scrive:

    Pensavo 23 euro… blu via… andata 25 euro… ritorno… UDITE… UDITE… siccome era di domenica… 28 euro… e quelli che staccano i biglietti mi hanno detto che dovevo ringraziare il Signore… perchè la caronte era più cara…

    Per non parlare dei luoghi da film dell’orrore… dove bisogna passare prima d’imbarcarsi… uno scandalo…

    i politici…??? quelli di un certo peso… non politico… non prendono certo il traghetto… gli altri… devono solo stare zitti e ubbbbbbidireeeeee… VERGOGNA!!!

  4. ester scrive:

    è veramente una vergogna. in nessun altra parte d’italia si paga tanto per passare da una regione all’altra. questa è MAFIA AUTORIZZATA!!!! si dovrebbero vergognare a chiedere tanto. spero che facciano al + presto il ponte e poi vedremo se continueranno a chiedere tanto. hanno anche abolito il biglietto di 4 giorni facendolo tornare a 3 giorni. fanno veramente schifo e i politici, coloro i quali dovrebbero garantire un servizio equo a tutti i cittadini…..si vergognino. tanto loro il traghetto non lo pagano, non pagano niente. come possono chiedere ai cittadini sostegno quando loro se ne strafregano altamente???

  5. sandro scrive:

    Se volete punire queste società la soluzione è semplice:basta cosultare il sito ‘ Traghetti Meridiano’ dove le tariffe sono nettamente inferiori. Basta allungare un paio di Km e prendere l’uscita di Reggio Calabria e il problema è risolto. Quanto al ponte (ammesso che si farà) non illudetevi, perchè quando sarà, il costo del pedaggio sarà ben oltre 100 euri o giù di lì. Buone vacanze nella mia amatissima SICILA a tutti e soprattutto lasciate perdere i politici… non ne vale la pena!!!

  6. mauro scrive:

    ma non si parlava di area metropolitana dello stretto? che area metropolitana è una dove il cittadino per andare da un lato all’altro paga quanto quello che arriva da milano? non solo è uno scandalo che si faccia ”cartello” è anche uno scandalo che il pendolare lavoratore o studente debba pagare quanto uno che viene una volta all’anno a farsi le vacanze. il ponte non risolverà nulla di nulla per il semplice motivo che tutti i pendolari dovranno cmq prendere ulteriori mezzi per andare all’altezza del ponte e poi verso il centro di messina facendo un giro assurdo e nessuno sà quanto si potrà spendere in termini di tempo e costi. il ponte assorbirà il traffico veicolare e tir e i tragetti saranno sempre meno frequenti o più costosi e il pendolare che attraversa lo stretto a piedi sarà seriamente danneggiato da tutto questo.

  7. angelo scrive:

    E’ proprio assurdo……….. E poi si vuole incrementare il turismo in Sicilia. Non si piò continuare più cosi. Si va sempre più a rotoli, e sempre contro il piccolo ceto. E’ una cosa vergognosa.

  8. tris scrive:

    Si vuole solo aumentare il capitale (all’estero)! I prezzi aumentano continuamente e se c’è una compagnia che fa concorrenza viene subito boicottata da Caronte&Tourist.
    Oggi con l’auto per andata e ritorno superiore a 3 giorni si sborsano 55 Euro (Ecoticket escluso) solo 24 Euro con Meridiano (vedi: http://www.saluteme.it/info/30-la-community/1545-traghetti-messina-reggio.html) Ma è quasi impossibile da prendere.

  9. luca scrive:

    E’ UN FURTO MA E’ COLPA DEI SICILIANI E DI NESSUN ALTRO , PERCHE NON VI RIBELLATE A QUELLE PERSONE CHE NON VOGLIONO IL PONTE? SONO LORO GLI AMICI….DEI PADRONI DEI TRAGHETTI…E ALTRO….CAMBIATE MENTALITA O FINIRETE NELL’ OBLIO….

  10. sandro.67 scrive:

    sono andato col furgone x 3 gg. andata e ritorno 98 euro con caronte ….che furto !!!!!!

Commenta

Invia commento


− 4 = due